Visita di Pedagaggi
:: I siti archeologici
   > Sorgente Paradiso
   > Pezza Grande
   > Contrada Cugni
:: Chiesa Santa Maria della Stella
:: Chiesa San Pietro in Vincoli
:: Statua di Santa Maria la Bianca
:: Palazzo del Barone
:: Quartiere San Cristoforo
:: Sorgente Favarotta
:: Impianti eolici
   > Enel
   > Ivpc
:: Sentiero Italia
   > Tappa 7: Buccheri - Pedagaggi
   > Tappa 8: Pedagaggi - Carlentini
<< Home
Sentiero Italia: tappa 7 Buccheri - Pedagaggi


Descrizione del percorso*


Si esce da Buccheri lungo la strada provinciale per Catania e superate le Case Frazzetto (ex istituto oftalmico) si giunge al primo tornante. In questo punto si lascia la strada asfaltata per imboccare, verso est, un sentiero a mezza costa.
Si arriva ad una valle in cui esiste una cementificazione fluviale. Si risale sino a superare il primo plinto e si attraversa, risalendo, quindi, sino ad una strada asfaltata che si deve seguire sino ad un bevaio.
A sinistra del bevaio inizia un comodo sentiero che continua a mezzacosta. Si cammina sino a quando il sentiero non finisce. Si prosegue seguendo alcune tracce (percorso ben segnalato da bandierine) fino ad arrivare ad una strada forestale. La si imbocca e si giunge a un bivio con un’altra strada forestale che proviene dall’alto. La si imbocca verso sinistra e, dopo una ripida discesa, si giunge a un rifugio.
Facendo il percorso in senso inverso, invece, giunti al cancello della forestale posto sopra il rifugio conviene tagliare a destra, per tracce, a mezzacosta passando per un bosco ed evitando quindi la salita. Dal rifugio si seguono le indicazioni per Valle Cupa dove esiste un posto di sosta della forestale con un bevaio.
Proseguendo dopo il bevaio si giunge ad un tornante da dove si esce dal demanio forestale. Si costeggia la recinzione in discesa sino a rientrarvi presso alcune piante d’olivo. Da qui si raggiungerĂ  un evidente poggio molto panoramico.
Dalla cima del poggio, verso destra per tracce, si raggiunge il fondo di una piccola valle. Si deve passare dall’altro lato e girando a sinistra si passerĂ  accanto ad un antico insediamento rupestre, raggiungendo, poi, una masseria abbandonata.
Dalla fattoria parte una stradella a fondo naturale che punta verso il fondo valle. La si segue sino alla prima curva. Si gira a destra in direzione di un’altra masseria che si raggiunge dopo aver oltrepassato una valle alberata.
Da qui si sale verso l’uscita alta del terreno recintato della masseria, proseguendo verso est in direzione di alcune masserie anch’esse abbandonate.
Seguendo, infine, un evidente sentiero che punta verso il fondo valle, si raggiunge il bivio con la strada provinciale. Si gira a destra e dopo un chilometro percorso su asfalto si giunge a Pedagaggi.
Lungo il percorso s’incontrano insediamenti rupestri e antiche masserie molto interessanti da visitare, anche se parecchio degradate. Il percorso si snoda in territori caratterizzati dalla presenza di macchia mediterranea costituita da bosco ceduo, pregevoli esemplari di querce da sughero, lecci, roverelle e quant’altro.
Nel territorio esistono due diverse formazioni: quella vulcanica del Monte Lauro, posta nella parte alta, e la zona carsica presente nelle basse quote. Molto bello il panorama sulla vallata e sulla Piana di Catania in vista dell’Etna e dei Monti Nebrodi.

* Club Alpino Italiano,
   Catasto sentieri della provincia di Siracusa