Prodotti tipici
:: Prodotti tipici
:: Tarocco
:: Fichidindia
:: Mostarda di fichidindia
:: Cavateddi al sugo di maiale
<< Home
Il tarocco

È a Pedagaggi che ha avuto origine il Tarocco, una delle più pregiate e conosciute varietà appartenenti al gruppo delle arance sanguigne o pigmentate. Ed è da Pedagaggi che la coltivazione del Tarocco si è poi diffusa nelle campagne dei vicini comuni di Lentini e Francofonte e in molte zone agrumetate della provincia di Catania, tra cui Scordia.
In Sicilia, dove da sempre gli agrumi hanno trovato le condizioni pedo-climatiche favorevoli per la loro diffusione (la coltivazione può spingersi fino a 600 metri s.l.m.), le superfici investite a varietà pigmentate rappresentano circa il 70 per cento del totale. Il Tarocco, che occupa una superficie di oltre quarantamila ettari, è la varietà più diffusa.
Uniche al mondo per le loro caratteristiche (un’intensa colorazione rossa e un equilibrato rapporto tra zuccheri e acidi), le pregiatissime arance a polpa rossa sono tipiche di quell’area della Sicilia orientale compresa tra le province di Siracusa, Enna e Catania.
Le arance contengono l’87 per cento circa di acqua, pochi grassi e proteine, molti minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro, selenio) e soprattutto diverse vitamine fra cui, oltre alla famosa vitamina C, la A, la B1 e la B2. Altra peculiarità delle arance a polpa rossa è data dalla presenza degli antociani, pigmenti assenti nelle varietà a polpa bionda.
Le varietà pigmentate aumentano la resistenza del corpo umano contro i vari agenti chimici, fisici ed ambientali, aumentano le difese immunitarie contro virus e batteri, ostacolano forme degenerative tumorali e assicurano un controllo attivo contro i radicali liberi, sostanze tossiche prodotte da una errata alimentazione che sono causa di invecchiamento precoce della cute.
Quella del Tarocco è dunque la più conosciuta e diffusa tra le varietà pigmentate. Il frutto ha abbondante succo dal gusto dolce-acidulo ed è ricco di antocianine e vitamine, tra cui appunto la vitamina C, che è presente in quantità rilevante ed ha un ampio effetto terapeutico. Il Tarocco matura tra ottobre e marzo.
Caratteristica principale della varietà Moro è la decisa pigmentazione della polpa, dal colore rosso scuro tendente al violaceo. Il frutto ha un gusto acidulo ed è anch’esso molto ricco di antocianine, sostanze antiossidanti utili nella prevenzione di alcune patologie tumorali. Matura tra novembre e febbraio.
La varietà Sanguinello è la meno diffusa tra quelle pigmentate. La pianta produce un’arancia dalla polpa succosa, dal gusto dolce, con screziature sanguigne. È molto ricca di vitamina C. Matura tra gennaio e marzo.